Back to Home

Voucher digitalizzazione| Creative TAG

Creative TAG... Quando la passione diventa un lavoro!

Dic 16, 2017 / by creativetag / In / Commenti disabilitati su Voucher digitalizzazione

Approfitta dell’incentivo statale dedicato alle imprese: realizza un sito web o un’app per la raccolta ordini o qualsiasi attività inerente alla digitalizzazione.

FINO A 10.000 EURO DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO!

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha istituito un Voucher come incentivo per la digitalizzazione e l’ammodernamento della tua azienda. Questo finanziamento a fondo perduto ti darà diritto ad usufruire fino a 10.000€ per realizzare progetti WEB in un tempo di 6 mesi.

All’interno di questo progetto possono essere incluse tutte le attività di sviluppo digitale come siti web,  e-commerce, applicazione per dispositivi Apple (iPhone, iPad) o Android, server, hosting e formazione.

Vuoi ottenere il contributo e creare il tuo progetto Web con noi?

la CREATIVE TAG ti può guidare nella compilazione della domanda per ottenere il voucher, che va inoltrata entro e non oltre il 30 gennaio 2018 e nello stilare un progetto Web adatto alle tue esigenze.

Il finanziamento è riservato a micro, piccole e medie imprese che intendono apportare valore ai processi aziendali mediante l’utilizzo di tecnologie digitali.

VOUCHER DIGITALIZZAZIONE 2017

COS’E’IL VOUCHER PER LA DIGITALIZZAZIONE?

Si tratta di un contributo a fondo perduto per coprire gli interventi di digitalizzazione dei processi aziendali e/o rinnovare la tecnologia utilizzata in azienda.

QUANTOPUOI RICHIEDERE?

Il voucher ti rimborsa il 50% delle spese che sosterrai per digitalizzare la tua impresa fino ad un massimo di €10.000 per singola impresa. Che cosa significa? Vuol dire che a fronte di costi o investimenti per €20.000 riceverai indietro dal Ministero dello Sviluppo Economico €10.000 sotto forma di contributo a fondo perduto.

CHI PUO’ RICHIEDERE?

Possono richiedere il Voucher per la digitalizzazione le Micro, piccole e medie imprese italiane iscritte al Registro delle Imprese senza limitazione di forma giuridica ed appartenenti a tutti i settori.
Per richiedere il voucher l’impresa dovrà essere in possesso di Carta Nazionale dei Servizi e di casella PEC aziendale.

CHI NON PUO’ RICHIEDERE?

Sono esclusi tutti i soggetti che non sono iscritti nel Registro delle Imprese.

Sono esclusi i liberi professionisti non iscritti al registro delle imprese, gli enti pubblici non economici, le associazioni riconosciute, le associazioni non riconosciute, le fondazioni, i comitati e gli organismi religiosi.

Non possono richiedere il voucher le imprese operanti nei settori che sono esplicitamente esclusi dal regolamento De Minimis 1407/2013 come il settore della produzione primaria di prodotti agricoli, della pesca e dell’acquacoltura.

QUALI SPESE PUOI COPRIRE?

Tutti i costi e gli investimenti per l’acquisto di software, hardware e servizi di consulenza specialistica erogati da un fornitore con il quale la tua azienda non ha rapporti di collegamento con l’obiettivo di:

  • Migliorare l’efficienza della tua impresa attraverso la digitalizzazione dei processi aziendali;
  • Modernizzare l’organizzazione del lavoro, attraverso l’utilizzo di strumenti tecnologici e forme di flessibilità del lavoro per i dipendenti, tra cui l’adozione di forme di telelavoro o smart working;
  • Sviluppare soluzioni di e-commerce ovvero sviluppare soluzioni che consentano lo svolgimento di transazioni commerciali finalizzate alla vendita di beni o servizi. In questo ambito rientrano anche i servizi di consulenza specialistica erogati per la definizione della strategia di promozione della piattaforma di e-commerce stessa, su social media e social network.
  • Fruire della connettività a banda larga e ultra larga o del collegamento alla rete internet mediante satellite per la propria azienda. Rientrano in questo ambito le spese necessarie per la creazione della infrastruttura aziendale presso la sede operativa della società.
  • Realizzare interventi di formazione qualificata del personale nel campo ICT. I corsi di formazione potranno essere seguiti dai dipendenti, i soci, i legali rappresentanti e gli amministratori dell’impresa.

QUALI SPESE NON PUO’ RICHIEDERE?

Non puoi agevolare spese che hai già fatturato prima della presentazione della richiesta di contributo. Inoltre non puoi richiedere il voucher se ha già richiesto altri contributi pubblici concessi a valere sugli stessi costi che possono essere agevolati dal bando.

COME FUNZIONA?

Per richiedere il voucher dovrai effettuare la prenotazione a partire dal 15 gennaio 2018 attraverso il portale informatico predisposto dal MISE.

Il vero e proprio invio della domanda, invece, dovrà essere effettuato dalle ore 10.00 del 30 gennaio 2018 e fino alle ore 17.00 del 9 febbraio 2018.

Entro 30 giorni dalla chiusura dello sportello il Ministero indicherà quali sono le imprese effettivamente destinatarie del voucher; da quel momento le imprese che si sono aggiudicate il voucher avranno 6 mesi di tempo per realizzare il proprio progetto.

Per l’effettiva erogazione del voucher, le imprese che sono risultate aggiudicatarie dell’agevolazione, dovranno inviare le fatture opportunamente quietanzate e dotate di liberatoria del fornitore, copia dei bonifici bancari e relazione finale di progetto attraverso il portale del MISE.

Richiedi info:

Hanno scelto i nostri servizi:

Back to Home