Back to Home

Come coltivare la propria creatività? | Creative TAG

Creative TAG... Quando la passione diventa un lavoro!

Giu 12, 2018 / by creativetag / In Blog / Commenti disabilitati su Come coltivare la propria creatività?

La creatività è un’abitudine, un vero e proprio modo di vivere che deve essere costruito nel tempo.
Pensate alle abitudini più comuni: mordere le unghie, giocare con i capelli, scrocchiare le dita. Fare qualcosa ripetutamente nel tempo, trasforma quell’atto in un modello comportamentale che avviene quasi involontariamente.

Robert Sternberg, psicologo statunitense, studioso dell’intelligenza e dello sviluppo cognitivo dice:
“Se vogliamo valutare la creatività, dobbiamo considerarla come un’abitudine della vita ordinaria, non solo come qualcosa che nasce in tempi straordinari.”

Le persone creative, riescono a rispondere ai problemi della vita in modo fresco e nuovo, la creatività è un atteggiamento di vita!
Possiamo dire che esistono tre fattori fondamentali che possono aiutare a trasformare il pensiero creativo in abitudine: opportunità di impegnarsi, incoraggiamento a seguire tali opportunità e ricevere gratificazioni nel farlo. Se pensiamo a questi step, ci renderemo conto che la creatività non è diversa da qualsiasi altra abitudine.

La creatività non è magia.
È possibile che la tua creatività si scontri con i gusti di amici e colleghi, ma non vuol dire che hai creato qualcosa che non ha un valore. La creatività è coraggio, bisogna essere disposti a ignorare le normali convenzioni se si vuole agire in modo creativo. Uscite dagli schemi!

La creatività non è una particolarità che appartiene solo gli artisti, bensì è una risorsa che tutti noi possediamo. Coltivarla aiuta a rendere la vita più interessante.
C’è chi la usa per il suo lavoro, e molti altri che la coltivano per un proprio hobby.

Molti pensano che con la creatività ci fai bene poco, sono gli stessi che si definiscono “negati” per quest’ultima, la sottovalutano. Dovete credere in voi stessi, dovete credere fino in fondo nel vostro pensiero creativo. Puoi essere un avvocato, un creativo di un’agenzia pubblicitaria, un medico, una studentessa, un meccanico, non importa cosa fai nella vita, il lavoro in questo caso non c’entra nulla. La creatività può essere ovunque, non è settorializzata, è di tutti e per tutti.

Coltivare la creatività ti cambia la vita perché:
TI DIVERTI – IMPARI COSE NUOVE – LAVORI SERENO – COLTIVI UN SOGNO

Come noterete, lo stile dei lavori sta cambiando, e la creatività sta prendendo piede aprendo la strada a molteplici nuovi lavori frutto di curiosità, spirito di iniziativa e passione. Per il 2020 è calcolata la 4° rivoluzione industriale, che nel giro di alcuni anni diverrà il nostro modo di vivere. Nuove competenze e nuove abilità prenderanno sempre più piede, proprio come sta avvenendo; youtuber, blogger, stylist e chissà cosa ci riserva il futuro.

La creatività non si può insegnare, per questo oggi vi spingiamo a coltivarla. Sviluppate un vostro pensiero creativo, vi aiuterà a trovare più consapevolmente la propria strada. Esistono tecniche, come vi abbiamo detto all’inizio, ma non sono formule magiche. Sei tu che ci metti quel qualcosa di unico, per iniziare basta poco e vedrai che un giorno, ti ritroverai ad esclamare il famoso “Eureka!”.

Back to Home